Fuorisalone 2014

Buon inizio settimana a tutti, prima di tutto!
Questo weekend, noi di Coolsquare, siamo passati a fare un giretto al Fuorisalone di Milano per vedere qualche news, sperando di rimanere affascinati da qualche designer emergente e dai suoi prodotti, oltre che dalle novità e installazioni dei brand piú blasonati.
Passato il solito ponticello che dalla stazione di Porta Genova collega a zona Tortona, ecco subito la prima considerazione, il guerrilla marketing degli scorsi anni, e l’ incessante mitragliata di adesivi, street installations e volantini, ha ridotto notevolmente il proprio apporto.
Un’ insolita sensazione di essere arrivati troppo tardi ad un evento ha attraversato i miei pensieri.
Eppure era domenica mattina, c’ era ancora tanto da vedere e da scoprire, nonostante questo, il benvenuto di quest’ anno in zona Tortona aveva qualcosa in meno.
E in questo caso non vale il claim “less is more”.
In questi eventi serve anche tanta quantità, la design week rappresenta un think tank per designer di tutto il mondo, e non è bello trovarsi “a corto” di proposte.
Via Tortona era in riserva di news cool, pochi gadget regalati, poca insistenza da parte di chi per strada distribuiva biglietti da visita, volantini…
Poca convinzione.
Per fortuna esiste il Superstudio Più a tirare un po sù la media, proponendo qualcosa di veramente interessante.
Il modo più efficace per scovare qualcosa di divertente è stato calarsi nella parte dell’ Indiana Jones del design, curiosando in ogni scorcio che potesse far intravedere colori, luci, forme.
In altro modo non si sarebbe trovato molto, poche indicazioni sulle mostre da vedere, tutto ridotto all’ osso.
Probabilmente quest’ anno è stata un’ edizione che ha cercato di scremare i curiosi dai veri appassionati.
Per fortuna girando e facendo “la prima pelle” alla suola delle scarpe, qualcosa è venuto fuori, e lo vedrete qui su Coolsquare nei prossimi giorni…
Passando alla zona di Brera, il livello qualitativo si è notevolmente impennato, e tra uno showroom con pezzi di top level e l’ altro, alcuni cortili si sono rivelati interessanti, ad esempio in via Dell’ Orso 16, la Delirious Home, ha ospitato l’ Écal, scuola di design svizzera con le sue installazioni divertentissime e di grande ingegno.
È stata una meravigliosa oasi in mezzo a tante installazioni inutili, dove si ostentava il termine “design” con grande spreco.
Speriamo che il prossimo anno ci sia un pacato utilizzo del termine “design” e “designer” accompagnato a proposte concrete ed interessanti.
Se avete visto qualcosa di interessante che volete condividere con noi, scriveteci una mail a infocoolsquare@gmail.com !

Mi raccomando non dimenticate di passare sul nostro sito nei prossimi giorni, vedrete le cose più interessanti del Fuorisalone 2014!

Instagram: Coolsquare

Be Cool, Be Coolsquare

20140414-214605.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...