Sedersi su una Mano, by Antonio Pascale

Sempre Fuorisalone, sempre Lambrate, un’ altra bella cosetta.
Ecco un flash-post per presentarvi quest’ oggetto cosí cool…

L’ ispirazione all’ iconica sedia Panton chair di Verner Panton è evidente, ma qualcosa è stato cambiato.

Il materiale, è cartone a strati, tanto per essere sempre ecosostenibili, e la silhouette della celeberrima sedia è stata re-interpretata come se fosse una mano, arto che da il nome a questo oggetto di design.

IMG_1468.JPG

IMG_1467.JPG
La forma nasce dalla mente dell’ archi-designer Antonio Pascale, che con queste linee naturali ha pensato di dare un’ ulteriore senso di protezione a chi ci si siede sopra.

Non c’ è da preoccuparsi per il materiale con cui è stata costruita Mano, parliamo di un cartone ultra resistente e pensato per resistere nel tempo.

La sedia è distribuita da Carton Factory, e a mio avviso è un bel pezzo che potrà dare un pizzico di verve ai vostri ambienti…

Chissà quant’ è comoda!!!

Magnus

#becool#beCoolsquare

Instagram: Coolsq
Facebook: Coolsquare

MAGE chair, Tomo Kurokawa

Rieccomi dopo una caccia spietata alle nuove tendenze, al Fuorisalone.
Come ogni anno ho acceso il radar, drizzato le antenne, e con molta attenzione ho cercato quali potessero essere i prodotti più interessanti in mezzo ad una marea di proposte, sia di arredamento che pezzi di design, nudo e crudo.
Nel Lambrate district, in un capannone colmo di realizzazioni degne di nota, mi sono imbattuto in un simpatico giapponese, Tomo Kurokawa, con le sue sedie pieghevoli Mage.

IMG_1458-0.PNG (Chiedo scusa per la definizione delle immagini ma sono le uniche disponibili).

La presentazione del suo semplice ma geniale oggetto è stata immediata, con pochi movimenti un apparente tappetino è diventato una sedia.
Semplicità, stile, funzionalità, che volere di più da un oggetto di design?

Mage, da chiusa, ha la forma di una lastra flessibile di compensato, con le linee per essere piegata già marcate, per non potersi sbagliare, il cosiddetto metodo “Poka Yoke“.

IMG_1459-0.JPG
Una volta piegata, la sedia ha una fettuccina che la aiuta a tenere la forma, in modo da potercisi sedere sopra in sicurezza.

Il ridottissimo ingombro da chiusa, fa di Mage una sedia che può essere alloggiata praticamente ovunque.

I colori sono bianco-rosso, come la bandiera giapponese, e azzurro-giallo, come quella svedese, chissà se è una cosa voluta, o sono io che vedo questi due formidabili popoli in ogni cosa!

Si possono scegliere 3 taglie della Mage, così anche i vostri bimbi potranno mettersela nello zainetto e utilizzarla nelle scampagnate con gli amici!

IMG_1460.JPG

Tomo, dopo la presentazione di questa sua figata, mi ha dato un suo bigliettino da visita, con la forma della sua sedia, pieghe incluse! Pazzesco quanto geniale.

Ogni volta, i giapponesi riescono sempre a stupirmi.
È bello conoscere gente così, che sprizzano energia da tutti i pori, e ti presentano le loro idee con ironia e entusiasmo!

Come sempre, viva il design!

Magnus

#becool#beCoolsquare
Facebook: Coolsquare
Instagram: Coolsq

Pressed chair by Harry Thaler

20131207-130406.jpg

20131207-130412.jpg

Sto per presentarvi un altro capolavoro eco-sostenibile, una sedia versatile e divertente.
La sua forma è estremamente semplice, e da appiattita raffigura un ometto con le braccia e le gambe divaricate, geniale.
La Pressed Chair è un progetto del designer Harry Thaler, costruita in un foglio di alluminio con spessore 2,5 mm, pressato senza ottenere materiale di scarto, pensata in modo da essere ottenuta mediante piegatura dei lembi ed evitare quindi giunzioni.
Un pezzo unico di metallo resistente e sicuro, disponibile in diversi colori, impilabile per risparmiare spazio, insomma, ha tutti i lati positivi che vengono richiesti ad una sedia. Se poi un giorno vorrete disfarvene, non ci sarà da preoccuparsi, la sedia è riciclabile al 100%. È piacevole scoprire di avere a disposizione oggetti del genere, pezzi di design minimale ma ricchi di significato, e nello stesso tempo amici dell’ ecologia. Qualche dato utile all’ acquisto, le sue dimensioni sono di H 80 x W 51 x D 52,5 cm, con altezza seduta di 46,5 cm, il peso massimo sostenuto è di 120 kg, molto resistente nonostante il suo peso di 2.8 kg.
La sedia viene distribuita da Moormann a 388 euro, un prezzo giustificato dalla tecnologia con cui si ottiene questo pezzo di puro design eco-sostenibile.
Seguiteci sempre, per non perdervi mai le cose Cool dal mondo!

Su Instagram: Coolsq

Be Cool, Be Coolsquare!!!

Sedute “Le sette tappe del Cuore”

Immagine

Struttura esagonale in ferro ed una creativa applicazione di tessuti sono le componenti di questa seduta, parte della collezione ” LE SETTE TAPPE DEL CUORE” ideata da Bokja in collaborazione con il Designer Wyssem Nochi e presentate al Design Days di Dubai.
Ogni sedia SUFI (questo è il loro nome, dal Sufismo scienza della conoscenza diretta di Dio) rappresenta una tappa del cammino della Vita e iscrive la persona seduta in una congiunzione di linee geometriche che formano una piramide immaginaria.
Se volete abbellire la la casa e stupire i Vostri ospiti… con un pò di colore e particolarità … credo che questa sia un’ottima idea.

kartell Uncle

Immagine

Siete pronti a conoscere la nuova famiglia Kartell?
Già, perché Philippe Starck ha da poco presentato per Kartell una nuova collezione di componenti d’arredo dall’evocativo nome “Aunts and Uncles” composta dal divano “Uncle Jack”, dalla poltrona “Uncle Jim”, dalla sedia “Uncle Jo”, dal tavolo “Aunt Jamy” e dalla console “Aunt Maggy”.
Come sempre e anche in questa collezione, interamente in policarbonato trasparente iniettato in unico stampo, Starck da prova della sua immensa maestria.
Nel presentare questa nuova famiglia il designer francese spiega come lo stimolo che ha dato vita a queste forme derivi dai ricordi delle poltrone e dei sofà che utilizzavano i suoi zii per fumare la pipa o lavorare la maglia davanti al fuoco, in totale pace e serenità.
I tempi sono cambiati e così i mobili ma i nostri sogni sono sempre gli stessi!
Noi di Coolsquare scegliamo lo zio Jim, e voi?